Veneto: Contributi per l'internazionalizzazione delle PMI

13/01/2020

BENEFICIARI

Le micro, piccole e medie imprese regolarmente iscritte e attive nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio e con un’unità operativa attiva in Veneto nella quale realizzare il progetto, compresi i consorzi, le società consortili e le società cooperative e i contratti di rete dotati di soggettività giuridica.
La PMI deve svolgere un’attività, principale o secondaria, appartenente alle seguenti sezioni Istat: C “Attività manifatturiere”, F “Costruzioni”, I “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”, J “Servizi di informazione e comunicazione”.
 

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti che prevedano l’acquisizione, da parte del soggetto richiedente, di servizi specialistici di consulenze per l’internazionalizzazione fra quelli indicati:
  1. PIANIFICAZIONE PROMOZIONALE
  2. PIANIFICAZIONE STRATEGICA
  3. SUPPORTO NORMATIVI E CONTRATTUALE
  4. AFFIANCAMENTO DI UN TEMPORARY EXPORT MANAGER

L’ammontare di spesa massima ammissibile al sostegno, derivante dalla somma delle spese preventivate su ciascun servizio specialistico selezionato, non potrà essere superiore ad € 50.000,00 (€ 80.000 per Consorzi, Cooperative o Contratto di Rete).
Il progetto dovrà essere concluso e operativo entro 12 mesi dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione del decreto di concessione del sostegno.

Con riferimento ai servizi riferiti alle aree di servizio “A –Promozionale” e “B –Strategica”, l’impresa o ente fornitore deve essere registrato e pubblicato nella sezione “Catalogo dei fornitori” del portale “Innoveneto.org” e svolgere un’attività coerente con la tipologia di servizio specialistico selezionato.
Con riferimento all’area di servizio “C –Organizzativa”, il Temporary Export Manager (TEM) può essere un libero professionista in possesso di partita IVA, associato o accreditato, in data antecedente alla data di presentazione della domanda di sostegno, presso organizzazioni associative di rappresentanza di manager che hanno sottoscritto contratti nazionali, oppure un professionista messo a disposizione da una società di Temporary Export Manager iscritta nell’elenco approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico.
 

AGEVOLAZIONE

Il sostegno, in forma di contributo in conto capitale, è concesso nelle seguenti intensità, da calcolarsi sulla spesa ammessa.
L’intensità, espressa in termini percentuali, è differenziata in relazione alle diverse tipologie di servizi specialistiche:
  • 40% a fondo perduto per servizi di PIANIFICAZIONE PROMOZIONALE e PIANIFICAZIONE STRATEGICA
  • 30% a fondo perduto per servizi di SUPPORTO NORMATIVO E CONTRATTUALE
  • 50% a fondo perduto per servizi di affiancamento di un TEMPORARY EXPORT MANAGER

SCADENZA

Sono previsti tre sportelli di apertura del bando per predisporre ed inviare la domanda per i quali sono stati stanziati 3 milioni di euro (1 milione per ogni periodo):
  1. Domande dal 24/02/20 al 19/03/20
  2. Domande dal 12/05/20 al 02/07/20
  3. Domande dal 10/12/20 al 18/02/21
Le agevolazioni sono concesse sulla base di procedura valutativa a sportello.
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate
progesa.com