PNRR: Credito di imposta e contributi per le imprese del settore turistico

24/02/2022

BENEFICIARI

  • imprese alberghiere;
  • strutture che svolgono attività agrituristica;
  • strutture ricettive all'aria aperta;
  • imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici.

INTERVENTI AMMISSIBILI

A partire dal 7 novembre 2021 fino al 31 dicembre 2024 sono ammissibili i seguenti interventi con le relative spese:
efficienza energetica
  • interventi di riduzione di trasmittanza termica dell’involucro edilizio, delle finestre comprensive degli infissi;
  • interventi impiantistici di climatizzazione invernale e/o la produzione di acqua calda e l’installazione di building automation;
  • interventi di riduzione del rischio sismico;
  • prestazioni professionali degli interventi di cui sopra comprensive di redazione relazione, asseverazione e dell’attestato di prestazione energetica, ove richiesto.
riqualificazione antisismica
  • opere o beni destinati a migliorare il comportamento antisismico dell’edificio (il miglioramento dovrà essere attestato da un tecnico qualificato a ciò autorizzato).
eliminazione barriere architettoniche
  • sostituzione di finiture (pavimenti, porte, infissi esterni, terminali degli impianti), il rifacimento o l'adeguamento di impianti tecnologici quali servizi  igienici, impianti elettrici, citofonici, impianti di ascensori, domotica;
  • interventi di natura edilizia (rifacimento di scale ed ascensori, inserimento di rampe interne ed esterne agli edifici e di servoscala o piattaforme elevatrici);
  • realizzazione ex novo di impianti igienico-sanitari adeguati all’ospitalità delle persone diversamente abili (per es. sostituzione di impianti sanitari esistenti);
  • sostituzione di serramenti interni (es. porte interne) volti all'eliminazione delle barriere architettoniche;
  • sistemi e tecnologie volte alla facilitazione della comunicazione ai fini dell’accessibilità.
interventi edilizi
  • demolizione e ricostruzione di edifici esistenti anche con modifica della sagoma ma nel rispetto della volumetria;
  • ripristino di edifici, o parti di essi;
  • modifica o sostituzione dei prospetti dell'edificio (apertura di nuove porte esterne e finestre, utilizzo di altri materiali, finiture, colori)
  • realizzazione di balconi, logge,
  • servizi igienici;
  • sostituzione di serramenti esterni/ interni con caratteristiche migliorative in termini di sicurezza e isolamento acustico;
  • installazione di nuova pavimentazione o sostituzione della preesistente privilegiando materiali sostenibili provenienti da fonti rinnovabili;
  • installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere utilizzabili come abitazioni, ambienti di lavoro, oppure come depositi, magazzini e simili;
piscine termali
  • realizzazione e ristrutturazione delle vasche e dei percorsi vascolari (percorsi Kneipp), ivi compresi i rivestimenti del fondo e delle pareti, la copertura della vasca, gli impianti tecnologici e i vani tecnici di servizio;
  • realizzazione e ristrutturazione delle unità ambientali di supporto indispensabili per l’esercizio delle attività balneotermali (per es. i servizi igienici e gli spogliatoi);
  • acquisizione di attrezzature e apparecchiature per lo svolgimento delle attività termali (vasche per balneoterapia; apparecchi per l’erogazione delle terapie inalatorie e dell’aerosolterapia; attrezzature e vasche per la maturazione, lo stoccaggio e la distribuzione del fango; attrezzature per la riabilitazione - per es. attrezzature e macchinari per palestra, ausili per deambulazione, lettini-; realizzazione di docce, bagni turchi, saune e relative attrezzature.
interventi di digitalizzazione
  • acquisto di modem, router e impianti wifi;
  • realizzazione di infrastrutture server, connettività, sicurezza e servizi applicativi;
  • acquisto di dispositivi per i pagamenti elettronici e di software, licenze e sistemi per la gestione e la sicurezza degli incassi online;
  • acquisto di software e relative applicazioni per siti web ottimizzati per il sistema mobile;
  • creazione o acquisto di software e piattaforme informatiche per le funzioni di prenotazione, acquisto e vendita on line di pernottamenti, pacchetti e servizi turistici, quali gestione front, back office e API – Application Program Interface per l’interoperabilità dei sistemi e integrazione con clienti e fornitori;
  • acquisto di licenze software per la gestione delle relazioni con i clienti, anche con il sistema CRM – Customer Relationship Management;
  • acquisto di licenze software necessarie per il collegamento all’ hub digitale del turismo di cui alla misura M1C3-I.4.1 del PNRR;
  • acquisto di licenze del software ERP – Enterprise Resource Planning per la gestione della clientela e dei processi di marketing, vendite, amministrazione e servizi al cliente;
  • acquisto di programmi software per piattaforme informatiche per la promozione e commercializzazione digitale di servizi e offerte innovative;
mobili e componenti d'arredo, ivi inclusa l’illuminotecnica
  • beni mobili, durevoli e ammortizzabili, strumentali all’attività d’impresa esercitata, inclusi gli acquisti di mobili, componenti di arredo e componenti di illuminotecnica.
spese per le prestazioni professionali
  • necessarie alla realizzazione degli interventi di cui lettere da a) a f) comprensive delle relazioni, delle asseverazioni e degli attestati tecnici, ove richiesti, nella misura massima del 10% delle spese ammissibili.

AGEVOLAZIONE

  • Credito imposta fino al 80 % delle spese ammissibili; è possibile cedere il credito a banche e ad altri soggetti, inclusa la facoltà di successiva cessione a soggetti terzi.
  • Contributo a fondo perduto fino al 50 %  delle spese ammissibili per un importo massimo di 40mila euro, fruibile anche indipendentemente dal credito di imposta.  
Il Contributo a fondo perduto è elevabile:
  • di ulteriori 30mila euro se l’intervento prevede spese per la digitalizzazione e l’innovazione delle strutture in chiave tecnologica ed energetica per almeno il 15% dell’importo totale,
  • di ulteriori 20mila euro per imprenditoria femminile oppure imprenditoria giovanile (società cooperative o di persone costituite per almeno il 60% da giovani di età tra i 18 e i 35 anni, società di capitali con almeno i due terzi delle quote possedute da giovani e con organi di amministrazione costituiti per almeno i due terzi da giovani, imprese individuali gestite da giovani),
  • di ulteriori 10mila euro per le imprese del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

 

SCADENZA

Dal 28/02/2022 al 30/03/2022 sarà possibile accedere alla piattaforma per compilare il format online, caricare gli allegati ed effettuare l’invio della domanda. Incentivi concessi secondo l’ordine cronologico.
Condividi linkedin share
Siglacom - Internet Partner