Incentivi alle imprese di autotrasporto per il rinnovo del parco autoveicoli e l'intermodalità

22/01/2019

BENEFICIARI

Imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale (R.E.N.) e all'Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi.

PROGETTI AMMISSIBILI

Il rinnovo e l'adeguamento tecnologico del parco veicolare, l'acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale.

SPESE AMMISSIBILI

  1. acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al  trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore  a  3,5 tonnellate  a  trazione  alternativa  a  metano  CNG,  gas   naturale liquefatto LNG, ibrida (diesel/elettrico) e elettrica (Full Electric) nonche' per  l'acquisizione  di  dispositivi  idonei  ad  operare  la riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica, ai sensi  dell'art. 36  del regolamento (CE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014; 
  2. radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore  a  11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a  pieno  carico pari o superiore a 11,5  tonnellate,  ai  sensi  di  quanto  previsto dall'art. 10, commi 2 e 3,  del  regolamento  (CE)  n.  595/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2009; 
  3. acquisizione anche  mediante  locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi, nuovi di  fabbrica,  per  il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC  596-5 e  per  il  trasporto  combinato  marittimo  dotati  di  ganci   nave rispondenti alla normativa  IMO,  dotati  di  dispositivi  innovativi volti a conseguire maggiori standard di  sicurezza  e  di  efficienza energetica nonche' per l'acquisizione di rimorchi  e  semirimorchi  o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori  a  7  tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale,  ai  sensi  di  quanto previsto dagli articoli 17 e 36  del  regolamento  (CE)  n.  651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014; 
  4. l'acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta  casse cosi'  da  facilitare  l'utilizzazione  di  differenti  modalità  di trasporto in combinazione fra loro senza alcuna rottura di carico, ai sensi di  quanto  previsto  dall'art.  36 del regolamento (CE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014.
Gli investimenti agevolabili sono esclusivamente quelli che saranno avviati dalla data del 16/07/18 e realizzati entro il 15 aprile 2019, termine perentorio di invio della domanda di contributo.
 

SCADENZA

La domanda dovrà essere presentata entro il 15 aprile 2019.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate