Credito d'imposta Ricerca e Sviluppo 2020

20/01/2020

Novità 2020

a)    Le attività agevolabili sono classificate in 3 distinte categorie di investimenti:
  1. ricerca fondamentale, industriale e sviluppo sperimentale;
  2. innovazione tecnologica;
  3. design e ideazione estetica - limitatamente ai settori tessile-moda, calzaturiero, occhialeria, orafo, del mobile e dell’arredo e della ceramica e settori affini.
b)    Per il calcolo del credito d’imposta spettante non si fa più riferimento all’incremento della spesa rispetto alla media dei tre esercizi 2012- 2013-2014, ma vengono applicate sui costi sostenuti nell’anno 2020 le seguenti misure agevolative:
  • 12% per la ricerca fondamentale, industriale e sviluppo sperimentale secondo Manuale di Frascati; 
  • 6% per investimenti in innovazione tecnologica (Manuale di Oslo) per la realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati. Per prodotto o processo di produzione nuovo o sostanzialmente migliorato si intende un bene materiale o immateriale o un servizio o un processo che si differenzia, rispetto a quelli già realizzati o applicati dall’impresa
  • 10% nel caso di progetti di innovazione tecnologica finalizzati a transizione ecologica o innovazione digitale Impresa 4.0;
  • 6% per investimenti in design e ideazione estetica per la concezione e realizzazione di nuovi prodotti e campionari.

c)    Il credito d’imposta ottenuto sarà utilizzabile in compensazione in 3 quote annuali di pari importo a decorrere dal periodo successivo a quello di maturazione;

d)    Le imprese beneficiarie dovranno effettuare una comunicazione al MISE.
 

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono le seguenti:
  1. Personale titolare di rapporto di lavoro subordinato, autonomo o altro rapporto direttamente impegnato nelle attività agevolabili;
  2. quote di ammortamenti o canoni leasing per beni materiali e software utilizzati nei progetti di R&S;
  3. contratti di ricerca con terzi;
  4. servizi di consulenza;
  5. materiali, forniture e altri prodotti analoghi impiegati nei progetti di R&S.

CERTIFICAZIONE DELLA SPESA

I costi dovranno essere certificati dal soggetto incaricato della revisione legale e per le imprese non soggette da un professionista iscritto nel Registro dei revisori legali 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate