Bando per liberi professionisti - progetti di innovazione e digitalizzazione

28/03/2017

Bando di Regione Emilia Romagna per progetti rivolti all'innovazione, digitalizzazione e informatizzazione delle attività professionali.  

BENEFICIARI


Possono presentare domanda:

a) Liberi professionisti ordinistici, titolari di partita Iva, esercitanti attività riservate, iscritti ai sensi dell’art. 2229 del codice civile a Ordini o Collegi professionali e alle rispettive Casse di previdenza, che operano in forma singola, associata o societaria;

b) Liberi professionisti non ordinistici titolari di partita Iva, autonomi, operanti in forma singola, o associata di “studi formalmente costituiti“ (esclusa la forma di impresa). Siano iscritti alla gestione separata Inps previsto dall'art. 2, comma 26 della Legge 335/95, anche appartenenti ad Associazioni professionali riconosciute di cui alla L. n.4/2013.

I soggetti richiedenti devono avere l’unità operativa o sede legale in cui si realizza il progetto in Regione Emilia-Romagna. 


PROGETTI E SPESE AMMISSIBILI


I progetti dovranno contribuire a creare opportunità di sviluppo, consolidamento e valorizzazione delle attività libero professionali tramite la realizzazione d’interventi per:

  • favorire lo sviluppo, la strutturazione delle attività libero professionali e il loro riposizionamento;

  • facilitare l‘affiancamento dell’attività professionale ai processi di efficientamento della pubblica amministrazione;

  • incentivare gli investimenti in nuove tecnologie, innovazioni di processo, in tecnologie informatiche

  • diffondere la cultura d’impresa, dell’organizzazione e della gestione/valutazione economica dell’attività professionale

  • consolidare le realtà professionali attraverso la stabilizzazione del lavoro


I progetti per i quali viene presentata domanda di contributo devono prevedere un investimento minimo di 15.000 €.


Le spese ammissibili sono le seguenti:


a) acquisto di attrezzature, infrastrutture informatiche, tecnologiche, digitali finalizzate alla realizzazione a titolo esemplificativo di piattaforme, siti web, al miglioramento della connettività di rete, alla digitalizzazione e la dematerializzazione dell’attività, la sicurezza informatica, la fatturazione elettronica, il cloud computing, il business process, compresa la strumentazione accessoria al loro funzionamento;


b)  spese per l’acquisizione di brevetti, licenze software e di servizi applicativi necessari al conseguimento degli obiettivi dell’intervento, o altre forme di proprietà intellettuale;


c)  interventi accessori, anche di carattere edilizio, strettamente necessari alla realizzazione del progetto, nel limite massimo di 5.000 euro;


d)  spese per l’acquisizione di consulenze specializzate per la realizzazione del progetto; tali spese sono riconosciute nella misura massima del 30% della somma totale delle altre voci di spesa.



Le spese possono essere sostenute successivamente alla presentazione della domanda.


CONTRIBUTO


Il contributo è concessa nella misura del 40% dell’investimento ritenuto ammissibile fino ad un massimo di 25.000 €.


La percentuale di contributo è elevata al 45% nei seguenti casi:

  • incremento occupazionale a fine progetto;

  • progetto presentato da un soggetto caratterizzato dalla rilevanza della componente femminile/giovanile


SCADENZA


La domanda può essere presentata online

  • dalle ore 10.00 del giorno 3 maggio 2017, fino alle ore 17.00 del giorno 31 maggio 2017, per gli interventi che si intendono realizzare entro il 31/12/2017;

  • dalle ore 10.00 del giorno 12 settembre 2017, fino alle ore 17.00 del giorno 10 ottobre 2017, per gli interventi che si intendono realizzare dal 01/01/18 al 31/12/18


Per maggiori informazioni Contattaci
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate