Simest: Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale

04/10/2021

BENEFICIARI

PMI italiane, costituite in forma di società di capitali, che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi e con un fatturato export a cui media degli ultimi due esercizi sia almeno il 20% del fatturato aziendale totale, oppure pari ad almeno il 10% del fatturato aziendale dell’ultimo bilancio depositato.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili e finanziabili sono rispettivamente:
  1. Spese per la Transizione Digitale che dovranno rappresentare almeno il 50% delle Spese Ammissibili finanziate: integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali, realizzazione/ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali, investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali, consulenze in ambito digitale, disaster recovery e business continuity, blockchain, spese per investimenti e formazione legate all’industria 4.0;
  2. Spese per la sostenibilità e l’internazionalizzazione che dovranno rappresentare non più del 50% delle spese ammissibili finanziate: investimenti per la sostenibilità in Italia (es. efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici, ecc.), spese per internazionalizzazione (es. investimenti per singole strutture commerciali in paesi esteri, consulenze per l’internazionalizzazione, spese promozionali e per eventi internazionali in Italia e all’estero ecc.), spese per valutazioni/certificazioni ambientali inerenti il finanziamento.

AGEVOLAZIONE

L’agevolazione può coprire fino al 100% delle spese ammissibili così suddivise:

Contributo a Fondo perduto: fino al 25% per le PMI e fino al 40% per le PMI che hanno almeno una sede operativa nel Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

Finanziamento a tasso agevolato fino al 75% delle spese ammissibili a un tasso annuo pari allo 0,055%.
Importo massimo finanziabile: fino a € 300.000, ma comunque non superiore al 25% dei ricavi medi risultati dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa.
Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento
 

SCADENZA

Le domande sono presentabili dal 28 ottobre al 3 dicembre 2021, salvo esaurimento fondi. A partire dal 21 ottobre, le imprese potranno pre-caricare il modulo di domanda firmato digitalmente. 
Condividi linkedin share
Siglacom - Internet Partner