Export Business Manager: contributi per PMI in Lombardia

19/12/2016

Regione Lombardia, con uno stanziamento di 4 milioni di euro, ha approvato il bando "Export Business Manager - imprese" per la concessione di incentivi per sostenere progetti di promozione dell’export da parte delle micro, piccole e medie imprese lombarde e delle reti d’impresa.

Si può fare domanda a partire dal 10 gennaio 2017: chiamaci per presentare subito un progettocontatti
 

Beneficiari


Possono presentare domanda le micro, piccole e medie Imprese (MPMI) singolarmente e/o le reti di imprese nella forma di reti contratto, tramite l’impresa mandataria della rete e, direttamente, nella forma di reti soggetto, costituite e composte, alla data di presentazione della domanda, da almeno tre MPMI.

Le imprese richiedenti devono inoltre avere un fatturato minimo di 500.000 e appartenere al settore manifatturiero, delle costruzioni o dei servizi ed avere una sede operativa in Regione Lombardia al momento dell’erogazione del contributo.

Progetti ammissibili


Il soggetto proponente dovrà presentare una proposta progettuale concreta e implementabile in grado di rispondere alle esigenze aziendali o alle sfide del mercato e potrà attuarla attraverso:

a) l’acquisto di servizi per la promozione dell’export quali ricerca partner, studi di fattibilità, predisposizione e organizzazione di incontri B2B, contrattualistica e certificazioni/servizi legali e fiscali (contrattualistica internazionale; consulenza in materia doganale; certificazioni estere di prodotto), tramite l’affiancamento di un Export Business Manager;

b) l’acquisto di servizi di promozione dell’impresa o della rete sui mercati esteri e partecipazione a fiere virtuali (comunicazione, advertising, ecc.);

c) la partecipazione a fiere internazionali in Italia o all’estero.
Per quanto concerne le fiere internazionali che si svolgano in Italia, la partecipazione è ammessa solo in caso di fiere presenti nel calendario annuale delle Manifestazioni Fieristiche Internazionali in Italia predisposto dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome sulla base dei calendari delle Manifestazioni Fieristiche Internazionali approvati dalle singole Regioni e pubblicato sul sito www.calendariofiereinternazionali.it.

Non sono ammessi progetti che prevedono le sole attività di cui alle lett. b) e c)

I servizi per la promozione dell’export di cui alla lett.a) potranno essere forniti ai soggetti beneficiari esclusivamente da “Export Business Manager” inclusi nell’elenco predisposto da Regione Lombardia reperibile sul sito www.sviluppoeconomico.regione.lombardia.it, a questo link

Spese ammissibili


Sono ammissibili le spese sostenute (dopo l’invio della domanda) dal soggetto beneficiario per:

a) l’acquisizione di servizi per la promozione dell’export erogati da “Export Business Manager” selezionati dal soggetto beneficiario tra quelli inseriti nell’elenco predisposto da Regione Lombardia, quali:

  • attività di ricerca partner (commerciali o industriali, clienti, agenti o distributori)

  • studi di fattibilità

  • predisposizione e organizzazione di incontri B2B

  • contrattualistica e certificazione/servizi legali e fiscali (contrattualistica internazionale, consulenza in materia doganale, certificazioni estere di prodotto)


b) l’acquisto di servizi di promozione come:

  • l’acquisizione di servizi di promozione dell’export:

    • attività di comunicazione e di advertising sui mercati target

    • web marketing mirato ai mercati target

    • creazione di siti web, portali e altri ambienti web-based in inglese e/o nella lingua del mercato target del progetto



  • la partecipazione a fiere virtuali:

    • affitto spazio espositivo (compresi eventuali costi obbligatori in base al regolamento di partecipazione)

    • costi per l’allestimento della vetrina virtuale

    • servizi di agendamento di incontri virtuali




c) la partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero:

  • affitto spazio espositivo (compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi obbligatori in base al regolamento della manifestazione)

  • noleggio e allestimento stand

  • pulizia stand e allacciamenti

  • trasporto di materiali e prodotti (solo campionario)

  • servizi di interpretariato e traduzioni connesse alla partecipazione alla fiera

  • servizio hostess

  • servizi di agendamento di incontri d’affari durante la fiera

  • servizi di promozione e marketing connessi alla partecipazione alla fiera


Le spese relative alla partecipazione a fiere internazionali in Italia o all’estero e alla partecipazione a fiere virtuali possono essere sostenute anche in data antecedente la data di invio al protocollo della domanda purché riferite ad una manifestazione che si svolga successivamente alla stessa ed entro i termini di realizzazione del progetto.

Agevolazione


Contributo a fondo perduto di importo fisso pari a € 8.000,00 a fronte di una spesa ammissibile di almeno € 13.000,00 per l’acquisizione di servizi per la promozione dell’export erogati da Export Business Manager.

A fronte di una spesa aggiuntiva ammissibile di almeno € 5.000,00 per l’acquisizione di servizi di promozione e/o per la partecipazione a fiere internazionali in Italia o all’estero sarà riconosciuto un contributo aggiuntivo a fondo perduto di importo fisso di € 2.000,00.

Scadenza


La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica tramite il sistema informativo regionale SiAge a partire dalle ore 15.00 del giorno 10/01/2017

Tag: fiere export export manager promozione MPMI reti

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate