Bando Voucher digitali Industria 4.0- Provincia di Bergamo

12/02/2018

Bando Voucher digitali Industria 4.0- Provincia di Bergamo

Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazione le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese, aventi sede legale e/o unità locali – almeno al momento della liquidazione – nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Bergamo e in regola con il pagamento del diritto annuale.

Per la Misura A, si segnala che i voucher sono unitari e concessi direttamente alla singola impresa, la quale deve tuttavia partecipare a un progetto aggregato presentato da un unico proponente che indichi in domanda l’elenco delle imprese che saranno coinvolte, oltre a descrivere il progetto e definire il valore unitario del voucher.

Per la Misura B il destinatario del voucher è la singola impresa che ha presentato domanda di agevolazione.
 

PROGETTI AMMISSIBILI

Con il presente bando si intendono finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher), le seguenti misure di innovazione tecnologica I4.0:
Misura A: progetti indirizzati all’introduzione delle tecnologie i cui obiettivi e modalità realizzative siano condivisi da più imprese.
Misura B: domande di contributo relative a servizi di consulenza e formazione finalizzati all’introduzione delle tecnologie presentate da singole imprese.
Le MPMI di tutti i settori economici (manifatturiero, commercio, servizi e agricoltura) possono accedere agli ambiti tecnologici di innovazione digitale 4.0 ricompresi nel presente Bando, riportati nei successivi elenchi 1 e 2:

Elenco 1: utilizzo delle tecnologie, inclusa pianificazione o progettazione dei relativi interventi e specificamente:
  • soluzioni per la manifattura avanzata;
  • manifattura additiva;
  • realtà aumentata e virtual reality;
  • simulazione;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • industrial Internet e IoT;
  • cloud;
  • cyber sicurezza e business community;
  • big data e Analytics.

Elenco 2: utilizzo di ulteriori tecnologie digitali strettamente connesse all’impiego di almeno una delle tecnologie previste al precedente Elenco 1 quali, ad esempio, l’adattamento di sistemi ERP o di customer care all’impiego in ambienti di tipo Industria 4.0. Il legame tra l’impiego delle tecnologie di seguito individuate ed almeno una di quelle dell’Elenco 1 deve essere attestato da una relazione tecnica, preventiva alla presentazione della domanda di contributo, sottoscritta dal fornitore del servizio:
  • sistemi di e-commerce;
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet, fintech;
  • sistemi EDI, Electronic Data Interchange;
  • georeferenziazione e GIS;
  • sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.);
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • RFID, barcode, sistemi di tracking;
  • system integration applicata all’automazione dei processi.

Agevolazione

Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a € 450.000,00, interamente a carico della Camera di Commercio e suddivise come segue:
  • Misura A: € 250.000,00;
  • Misura B: € 200.000,00.
  • Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher.
  • I voucher avranno un importo massimo:
  • per la Misura A di € 5.000,00; oltre la premialità relativa al rating di legalità;
  • per la Misura B di € 5.000,00; oltre la premialità relativa al rating di legalità.
  • L’intensità del contributo per entrambe le misure è pari a:
  • nel caso della formazione il 60% dei costi ammissibili;
nel caso dei servizi di consulenza in materia di innovazione il 50% dei costi ammissibili, elevabile fino al 60%, a condizione che l’importo totale degli aiuti per servizi di consulenza in materia di innovazione non superi € 200.000,00 per beneficiario nell’arco di tre anni.

Scadenza

Le richieste di voucher dovranno essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica dal 23/01/2018 al 30/03/2018.
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate