Lombardia: Bando Nuova impresa

28/09/2021

BENEFICIARI

Micro, piccole e medie imprese (MPMI) del settore terziario, manifatturiero, del commercio (pubblici esercizi inclusi) e artigiani che aprono una nuova attività (sede legale  e operativa) in Lombardia dopo il 26/07/2021; devono essere attive, in regola con il Durc, con il pagamento del diritto camerale e avere codice ATECO primario previsto dal bando.
Oltre a tali categorie possono accedere al contributo anche le nuove imprese iscritte all’Albo delle imprese agromeccaniche di Regione Lombardia. 
 

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spese sostenute e quietanzate successivamente al 26/07/2021 e fino alla data di presentazione della domanda di contributo:
  • Onorari notarili e costi relativi alla costituzione d’impresa;
  • Onorari per prestazioni e consulenze relative all’avvio d’impresa, nei seguenti ambiti:
  • Marketing e comunicazione;
  • Logistica;
  • Produzione;
  • Personale, organizzazione, sistemi informativi e gestione d’impresa;
  • Contrattualistica;
  • Contabilità e fiscalità
  • Acquisto di beni strumentali/macchinari/attrezzature/arredi nuovi, anche finalizzati alla sicurezza, incluse le spese per il montaggio/trasporto/manodopera e le relative opere murarie strettamente collegate. Le spese devono riguardare esclusivamente beni durevoli, non di consumo e strettamente funzionali all’attività svolta;
  • Acquisto di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali, licenze d’uso e servizi software di tipo cloud e saas e simili, brevetti e licenze d’uso sulla proprietà intellettuale (nella misura massima del 50% della spesa totale di progetto);
  • Acquisto di hardware (sono escluse le spese per smartphone e cellulari);
  • Registrazione e sviluppo di marchi e brevetti e per le certificazioni di qualità e relative spese per consulenze specialistiche;
  • Canoni di locazione della sede legale e operativa della nuova impresa;
  • Sviluppo di un piano di comunicazione (progettazione del logo aziendale, progettazione e realizzazione sito internet, registrazione del dominio, progettazione piano di lancio dell’attività) e strumenti di comunicazione e promozione (es. messaggi pubblicitari su radio, TV, cartellonistica, social network, banner su siti di terzi, Google Ads, spese per materiali pubblicitari, etc);
  • Spese generali riconosciute in maniera forfettaria nella misura massima del 7% delle spese di cui ai precedenti punti.

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA) come da tabella sottostante:
 
Investimento minimo Intensità del contributo Importo contributo massimo
€ 5.000,00 50% delle spese ammissibili € 10.000,00

SCADENZA

Sportello aperto dal 1 dicembre 2021 al 20 dicembre 2021. E’ ammessa una sola domanda di contributo per richiedente.
Condividi linkedin share
Siglacom - Internet Partner