Industria 4.0: agevolazioni fino al 270%

11/01/2019

Con l’approvazione definitiva della Legge di Bilancio 2019, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre 2018, si sono chiariti i dubbi e le aspettative collegate agli investimenti in beni materiali e immateriali INDUSTRIA 4.0 che possono godere dell’iperammortamento o del super ammortamento.
Dalle modifiche apportate alla norma, probabilmente favorite le piccole e medie imprese in quanto il beneficio, per progetti inferiori a 2,5 milioni di euro, sarà del 270% invece del 250%.

La maggiorazione è stata infatti rimodulata secondo i seguenti scaglioni:
  • 170 % per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • 100% per gli investimenti compresi tra 2,5 e 10 milioni; 
  • 50% per gli investimenti compresi tra 10 e 20 milioni
ed ha escluso la parte di investimenti eccedenti il limite di 20 milioni.

Confermata la maggiorazione del 40% per il software funzionale alla transizione verso modelli digitali e informatizzati Industria 4.0, elencati nell’allegato B della legge di bilancio 2017.

Definita anche la proroga di un altro anno di validità della normativa; il beneficio infatti sarà applicabile ai beni Industria 4.0 acquistati, entro il 31 dicembre 2019 ovvero fino al 31 dicembre 2020, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2019 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione, dai soggetti che beneficiano dell’iperammortamento. 

Si ricorda che possono accedere al beneficio fiscale tutte le tipologie di impresa.
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate