Efficientamento Energetico: proroga scadenza per la Regione Veneto

20/10/2017

La Regione Veneto sostiene le piccole e medie imprese del territorio in progetti finalizzati al contenimento della spesa energetica, alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti e alla valorizzazione delle fonti rinnovabili secondo le opportunità di risparmio energetico individuate e quantificate dalla diagnosi energetica.


BENEFICIARI


Piccole e Medie Imprese con sede in Regione Veneto del settore estrattivo, manifatturiero, gestione e fornitura acqua, gestione rifiuti, costruzioni, commercio ingrosso e dettaglio con alcune limitazioni, trasporto e magazzinaggio, servizi di alloggio e ristorazione, servizi di informazione e comunicazione, attività professionali, tecniche e scientifiche, noleggio, agenzie di viaggio, servizi di vigilanza, altri servizi, sanità e assistenza sociale, attività artistiche, sportive e di intrattenimento, altre attività di servizi.

PROGETTI AMMISSIBILI


Fase 1: valutazione ante intervento del fabbisogno energetico annuo complessivo dell’unità operativa oggetto del progetto e individuazione delle opportunità di risparmio energetico;

Fase 2: elaborazione e sviluppo del progetto;

Fase 3: valutazione post intervento di raggiungimento dell’obiettivo di progetto nonché di risparmio energetico.

SPESE AMMISSIBILI



  • Fornitura, installazione e adeguamento di impianti produttivi e macchinari a elevata efficienza energetica;

  • fornitura e installazione di hardware e software necessari al funzionamento degli impianti e dei macchinari;

  • opere edili e impiantistiche strettamente necessarie e connesse alla realizzazione del progetto.

  • spese di progettazione, direzione lavori e collaudo;

  • spese tecniche per le diagnosi energetiche ante e post intervento;

  • spese per il rilascio delle certificazioni di gestione ambientale o energetica conformi EMAS e alle norme ISO 50001 e EN ISO 14001;

  • spese relative alla fideiussione, in caso di richiesta anticipo


Le spese devono essere:

  • Sostenute e pagate esclusivamente dall’impresa beneficiaria. A tal fine, fa fede l’intestazione della fattura o di altro documento valido ai fini fiscali nonché del giustificativo di pagamento;

  • Sostenute e pagate interamente ed esclusivamente dall’impresa beneficiaria tra:



  1. Il 19 luglio 2016 e la data di presentazione della domanda di partecipazione al bando per la diagnosi energetica ante intervento Fase 1;

  2. Il 01 gennaio 2017 e il 14 dicembre 2018 per le spese Fase 2 e Fase 3.


AGEVOLAZIONE


Contributo in conto capitale concesso ai sensi del Regolamento de minimis (Reg. UE n. 1407/2013) pari al 30% delle spese sostenute (100% per le spese di fidejussione in caso di anticipo).

SCADENZA


La domanda potrà essere presentata dal 02 novembre  2017 fino al 09 gennaio 2018.

Per maggiori informazioni Contattaci

Tag: energia diagnosi energetica

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate