Contributi ricerca e sviluppo - progetti di aggregazione tra imprese

27/06/2017

BANDO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI SVILUPPATI DA AGGREGAZIONI DI IMPRESE


BENEFICIARI


Possono presentare domanda di sostegno le forme di aggregazione di imprese, costituite nel numero minimo di 3 imprese che si aggregano al fine di sviluppare un progetto strategico comune che presenta caratteristiche di elevati livelli di specificità o eccellenza.

Le aggregazioni devono essere costituite mediante:

  • contratto di rete, come definito dalla legislazione vigente, per il quale dovrà essere preventivamente definito l’organo comune incaricato di gestire, in nome e per conto dei partecipanti, l’esecuzione del progetto oggetto della domanda di sostegno;

  • consorzio con attività esterna, società consortile, società cooperativa;

  • associazioni o raggruppamenti di imprese, a carattere temporaneo, appositamente costituite per la realizzazione del progetto oggetto della domanda di sostegno.


Per le sole domande di sostegno riguardanti i progetti riferiti alle “Attività collaborative di R&S”, l’aggregazione deve obbligatoriamente prevedere per l’intera durata del progetto, a pena di non ammissibilità, il coinvolgimento di un organismo di ricerca iscritto nel portale regionale “Innoveneto.org”.

PROGETTI


La domanda di sostegno può riguardare una sola tra le seguenti azioni di cui al POR FESR 2014-2020:

“Attività collaborative di R&S” (Azione 1.1.4),


riferite allo sviluppo di nuovi prodotti e servizi e allo sviluppo di tecnologie innovative sostenibili, efficienti ed inclusive per introdurre nei sistemi produttivi prodotti e impianti “intelligenti”, dispositivi avanzati, e servizi ad alta intensità di conoscenza, per le quali è ammissibile un intervento progettuale che comprende attività rientranti nei seguenti ambiti: Ricerca industriale e Sviluppo Sperimentale.



"Riposizionamento competitivo” (Azione 3.3.1)


riferito all’incremento degli investimenti nei processi di innovazione finalizzati ad elevare il contenuto tecnologico dei prodotti e dei cicli di produzione, distribuzione e gestione (riposizionamento competitivo).



SPESE AMMISSIBILI



  • Conoscenza e brevetti: costi per le conoscenze (quali, ad esempio, spese per acquisizione di risultati di ricerca) e i brevetti acquistati o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato;

  • Strumenti e attrezzature: costi sostenuti per nuove attrezzature tecnico-specialistiche;

  • Consulenze specialistiche e servizi esterni: carattere tecnico scientifico e business;

  • Personale dipendente: spese relative al personale dipendente dei soggetti aderenti l’aggregazione per lo sviluppo delle attività di realizzazione del progetto e in possesso di un’adeguata qualificazione tecnica comunque sempre nel rispetto del limite massimo del 70% della spesa totale del progetto.

  • Spese per la realizzazione di un prototipo: spese relative ai materiali;

  • Spese per garanzie: fornite da una banca, da una società di assicurazione o da Consorzi di garanzia collettiva dei fidi.


CONTRIBUTO


Il sostegno, nella forma del contributo in conto capitale, è proporzionale alla spesa ammissibile e varia in base all’azione ed alla classificazione dimensionale delle imprese componenti l’aggregazione:

Azione 1.1.4 Ricerca e sviluppo sperimentale:


Contributo al 50% (ridotta al 40% se l’aggregazione con grande impresa)



Azione 3.3.1 Innovazione di processo:


Contributo al 50% (ammesse solo aggregazioni di PMI)



SCADENZA


La domanda potrà essere presentata a partire dalle ore 15.00 del giorno 22 giugno 2017, fino alle ore 17.00 del 20 luglio 2017.

per altre informazioniContattaci
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate