Confermata la possibilità di rivalutare i marchi aziendali registrati, anche se non iscritti nell’attivo dello stato patrimoniale!

19/04/2021

La Direzione centrale della Agenzia delle Entrate ha definitivamente chiarito, dopo alcune discordanze a livello di Agenzie Regionali, che è possibile eseguire la rivalutazione dei beni intangibili, e nello specifico dei marchi aziendali, anche se solo spesati a conto economico: tale rivalutazione assume inoltre, a parere della Agenzia stessa, rilevanza fiscale e quindi potrà usufruire della tassazione agevolata per il valore di rivalutazione, attualmente fissato al 3%.

Si conferma quindi il grande interesse per questa misura, che permette di conseguire un importante risparmio fiscale e anche di valorizzare l’asset “intangibile” costituito dal valore del marchio dopo anni di utilizzo, rafforzando quindi il patrimonio aziendale.

Progesa è a disposizione per una stima preliminare e non impegnativa del marchio aziendale e degli asset intangibili, per esempio brevetti, design e “know how” aziendale.

Clicca qui per contattarci
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner