Bando Digital Innovation Hub

14/10/2019

BENEFICIARI

Possono partecipare al bando i Digital Innovation Hub che operano in Lombardia alla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale BURL della DGR 31 luglio 2019 n. XI/2047 (ossia 6 agosto 2019).

 

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili progetti finalizzati all’innalzamento dei livelli qualitativi e quantitativi dei servizi offerti dai DIH volti al supporto del sistema delle micro, piccole e medie imprese nell’ambito dei temi relativi all’industria 4.0 e ad aumentarne conseguentemente la competitività sul mercato. 
Gli interventi ammissibili dovranno contenere le seguenti attività: 
  1. attività di sensibilizzazione sul territorio lombardo sui temi connessi alla trasformazione digitale delle imprese (workshop, corsi di formazione sui temi dell’Industria 4.0, promozione di attività collaborative tra PMI, grandi imprese e centri di ricerca, business matching, ecc.); 
  2. azioni per il miglioramento qualitativo e quantitativo dei servizi già offerti alle imprese e per la definizione di servizi aggiuntivi rispetto a quelli già offerti, finalizzati a supportare la transizione digitale delle imprese lombarde, aumentare il livello di consapevolezza dei vantaggi della transizione stessa ed incrementare la domanda di innovazione delle imprese.
I progetti devono essere realizzati entro il 30/06/2021, con spese sostenute (fatturate e quietanzate) entro tale termine.
 

SPESE AMMISSIBILI

  1. spese del personale solo se espressamente dedicato al progetto e comunque in misura non superiore al 30% del totale delle spese ammissibili;
  2. spese di disseminazione (affitto sale e servizi accessori, predisposizione materiali, hostess, interpretariato, materiali di comunicazione, promozione e organizzazione di eventi);
  3. consulenza erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati (max 15% del totale delle spese ammissibili);
  4. spese per la formazione del personale sui temi di cui alle finalità del presente bando;
  5. spese per acquisto di attrezzature e strumentazioni idonee per l’erogazione dei servizi alle imprese;
  6. costi indiretti riconosciuti in maniera forfettaria nella misura del 5% dei costi del personale. Tali costi potranno anche essere riferiti alle attività del soggetto Capofila, in particolare a copertura dei costi relativi alla garanzia fideiussoria.
L’investimento minimo è fissato in 100.000,00 euro e deve essere sostenuto con spese ammissibili.
 

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili nel limite massimo di 200.000,00 euro di cui: 
  • 50.000,00 euro per spese correnti nel 2019; 
  • 100.000,00 per spese correnti nel 2020; 
  • 50.000,00 per spese in conto capitale nel 2021.

SCADENZA

La domanda di contributo deve essere presentata esclusivamente a partire dal 11 ottobre 2019 ed entro il 25 ottobre 2019.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
Upgate