Emissione di Minibond: Contributo Regionale a Fondo Perduto fino a 30.000 euro

Regione Lombardia e Finlombarda supportano le imprese che hanno le caratteristiche per emettere minibond con un contributo, fino a € 30.000, di abbattimento costi e la possibilità di vedere sottoscritta una quota massima del 40% della propria obbligazione.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Possono essere ammesse al Progetto Minibond le Imprese che, alla data di presentazione della domanda di partecipazione, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  •  abbiano Sede legale e/o Sede operativa in Lombardia;
  •  siano iscritte al Registro delle imprese;
  •  siano costituite in forma di società di capitali;
  •  abbiano, negli ultimi due bilanci approvati, ricavi delle vendite medi non inferiori a 5 milioni di euro;
  •  abbiano un MOL nell’ultimo bilancio approvato, superiore al 5% dei ricavi;
  •  abbiano un rapporto tra PFN e Patrimonio Netto (leverage) nell’ultimo bilancio approvato, non superiore a 2,5;
  •  possiedano un rapporto tra PFN e MOL desunto dall’ultimo bilancio approvato non superiore a 5;
  •  abbiano un rapporto tra MOL e oneri finanziari desunto dall’ultimo bilancio approvato non inferiore a 3;
  •  siano attivi in uno dei settori di attività di cui alla classificazione ATECO 2007, ad esclusione dei settori L (Attività immobiliari) e K (Attività finanziarie ed assicurative) fatte salve le esclusioni previste dal regime di aiuto adottato.

AGEVOLAZIONI

Le agevolazioni consistono in:

1. Un voucher a fondo perduto per un massimo di 30.000 euro, ad abbattimento dei costi di emissione dell’obbligazione. Le spese ammissibili, a partire dal 25 settembre 2015 e comunque entro la data di sottoscrizione dell’obbligazione, sono:

  •  costi legali per la predisposizione del prospetto informativo;
  •  oneri relativi al Monte titoli (non comprende i costi annuali, ma solo il costo di prima quotazione);
  •  costi di quotazione sul mercato scelto da parte dell’Impresa beneficiaria (non comprende i costi annuali, ma solo il costo di prima quotazione);
  • costi di Banca depositaria del primo anno di quotazione; 
  • costi di certificazione del bilancio di esercizio.

2. Nella sottoscrizione di una quota massima del 40% dell’obbligazione da parte di Finlombarda che, avvalendosi di provvista della Banca Europea degli Investimenti, riduce sulla propria quota, ad ogni stacco cedola, lo 0,25% dell’importo nominale sottoscritto.

CARATTERISTICHE DEL MINIBOND

Per l’ammissione al bando, il minibond deve avere le seguenti caratteristiche:

Durata: 3-7 anni.

Modalità di rimborso: bullet (pagamento del capitale a scadenza) o amortising, con pagamento in entrambi i casi degli interessi semestrali o annuali con possibilità di un pre-ammortamento massimo 36 mesi.

Importo: tra 1 e 20 milioni di euro.

Tasso: stabilito in base alle caratteristiche economico-finanziarie delle Imprese e compreso tra il 2,75% e il 7%.

Garanzie ed impegni: potranno eventualmente essere richieste garanzie reali e/o del Fondo Centrale di Garanzia

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande potranno essere presentate esclusivamente on line tramite il sito della Regione Lombardia.

Per maggiori informazioni

Contattaci

top