Export manager per le PMI: nuova opportunità

Con il Decreto Direttoriale del 18/09/2017 sono state definite le modalità di presentazione delle domande di contributo a fondo perduto «Voucher per l’internazionalizzazione 2017», per sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di internazionalizzazione. Stanziati 26 milioni di euro.

BENEFICIARI

Il voucher è rivolto esclusivamente alle PMI ed è concesso in regime «de minimis». Attenzione che l’impresa richiedente deve avere realizzato un fatturato non inferiore a € 500.000 nell’ultimo esercizio contabile chiuso (tale requisito non è richiesto alle start-up innovative).

SPESE AMMISSIBILI

Il Voucher sosterrà i costi di servizio di un Temporary Export Manager in grado di supportare una PMI per studiare e sviluppare la propria politica di internazionalizzazione. Una grande opportunità per effettuare progetti export attraverso analisi e ricerche di mercato, ricerca di partner industriali e/o commerciali o nuovi clienti e ricevere assistenza legale, organizzativa, contrattuale e fiscale in riferimento al Paese di sviluppo delle vendite.

AGEVOLAZIONE

L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di Voucher che si distinguono in:

  • «Voucher Early Stage» di importo pari a € 10.000 a fronte di un contratto di servizio di almeno € 13.000 e della durata minima di 6 mesi;
  • «Voucher Advanced Stage» di importo pari a € 15.000 a fronte di un contratto di servizio di almeno € 25.000 e della durata minima di 12 mesi. A questo si potrebbe sommare un eventuale contributo aggiuntivo di ulteriori € 15.000 per interventi che comporteranno un significativo impatto positivo sul volume d’affari estero.

SCADENZA

Dal 04/12/2017 al 06/12/2017 sarà possibile inviare la domanda on line.

Per maggiori informazioni

Contattaci

top